Passer au contenu

Pays

Maroselli, André - Il sabotaggio della nostra aviazione (1941)

translation missing: fr.product_price.price.original €5,00 - translation missing: fr.product_price.price.original €5,00
translation missing: fr.product_price.price.original
€5,00
€5,00 - €5,00
translation missing: fr.product_price.price.current €5,00
translation missing: fr.product_price.price.tax_line_html

Maroselli, André - Il sabotaggio della nostra aviazione (1941)

La causa principale della nostra sconfitta

Introduzione di René Fonck

135 pagine. In francese.

André Maroselli, senatore dell'Alta Saona, sindaco di Luxeuil (importante base aerea) e segretario del comitato aereo del Senato, traccia le cause strutturali della sconfitta dell'aviazione francese contro la Luftwaffe nel 1940. Descrive senza compiacersi le cause della sua inferiorità numerica e tecnica, evoca i numerosi avvertimenti inviati al governo Daladier su questo argomento e la sua mancanza di reazione. Egli rivolge un impietoso atto d'accusa contro l'inadeguatezza delle attrezzature, la pletora di organi decisionali e la scarsa efficienza dell'industria aeronautica.

André MAROSELLI (1893-1970), fu ministro dell'aria, dal 22 gennaio al 22 ottobre 1947, nel governo di Paul Ramadier.
E 'stato anche Segretario di Stato per le Forze Armate (Air) sotto vari governi in diverse occasioni:
- 24 novembre 1947-26 luglio 1948, governo Robert Schumann.
- 29 ottobre 1949-2 luglio 1950, governo Georges Bidault.
- Dal 2 all'11 luglio 1950, governo Henri Queuille.
- Dal 12 luglio 1950 al 10 marzo 1951, governo René Pleven.
- Dal 10 marzo all'11 agosto 1951, governo Henri Queuille.

Durante la guerra 1914-1918, fu nominato 7 volte e decorato con la Legione d'Onore da Clemenceau.
Senatore, nel 1939, su sua richiesta, fu mobilitato e nominato tenente colonnello di riserva dell'aeronautica militare. Sorvegliato dalla Gestapo, nel 1942, è stato arrestato e internato a Fresnes come ostaggio. Impegnato nella Resistenza, fu il primo senatore, nel 1943, ad unirsi a de Gaulle a Londra. Presidente del Comitato centrale per l'aiuto ai detenuti, in questa veste, si reca negli Stati Uniti per raccogliere vestiti e cibo.
Dopo la Liberazione, ha svolto una carriera politica sia a livello nazionale che locale.

Tradotto con www.DeepL.com/Translator